News

Comunicato stampa

Deposito liste candidati per la nomina del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale di AGSM AIM Spa


Verona, 7 gennaio 2021 – In relazione all’Assemblea degli Azionisti, convocata in unica seduta per il giorno 28 gennaio 2021, AGSM AIM Spa rende noto che sono state regolarmente depositate presso la Sede della Società le seguenti Liste di candidati alla carica di componente del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale:


LISTA CANDIDATI AMMINISTRATORI
Azionisti: Comune di Verona, Comune di Vicenza, titolari del 100% del capitale sociale e dei diritti di voto:

Candidato n. 1: Stefano Casali nato a Verona il 17/04/1974
Candidato n. 2: Stefano Quaglino nato a Novara il 12/06/1960
Candidato n. 3: Francesca Vanzo nata a Verona il 28/09/1983
Candidato n. 4: Gianfranco Vivian nato a Vicenza il 5/11/1948
Candidato n. 5: Fabio Sebastiano nato a Vicenza il 9/04/1974
Candidato n. 6: Anna Massaro nata a Sandrigo (VI) il 15/04/1980

LISTA CANDIDATI COLLEGIO SINDACALE
Azionisti: Comune di Verona, Comune di Vicenza, titolari del 100% del capitale sociale e dei diritti di voto:

Candidato n. 1: Gaetano Terrin nato a Padova il 16/07/1960, sindaco effettivo
Candidato n. 2: Gabriele Pasquini nato a Roma il 28/08/1972, sindaco effettivo
Candidato n. 3: Chiara Zantedeschi nata a Verona il 27/05/1976, sindaco effettivo
Candidato n. 4: Alessandra Bassi nata a Castelfranco Veneto (TV) il 20/01/1985, sindaco supplente
Candidato n. 5: Antonio Gennarelli nato il 27/02/1960, sindaco supplente

Il Consiglio di Amministrazione e il Collegio Sindacale di AGSM AIM rimarranno in carica per 3 anni. Il Consiglio di Amministrazione sarà composto da 6 membri, ivi compreso il Presidente, il Vice Presidente e il Consigliere Delegato, la cui nomina spetterà al Consiglio di Amministrazione. Il Collegio Sindacale sarà composto da 3 sindaci effettivi e due supplenti.

AGSM AIM è un Gruppo a capitale interamente pubblico (61,2% Comune di Verona, 38,8% Comune di Vicenza) da circa 1,5 miliardi di euro di ricavi, circa 150 milioni di margine operativo lordo e oltre 2.000 dipendenti (dati bilancio 2019).

Il nuovo Gruppo nasce per giocare un ruolo di leadership nel settore delle multiutility, in qualità di polo aggregante, in particolar modo nel Nord-Est e, grazie a una più significativa massa critica, prevede di realizzare investimenti 3 volte superiori a quelli dell’ultimo quinquennio, con benefici diretti per i territori, una migliore qualità del servizio offerto e l’obiettivo di rispondere con efficacia alle sfide che attendono il settore dei servizi di utilità pubblica.